MARKINO GRIGIS Interview

Sai di essere il futuro è anche il presente dello snowboard italiano vero?
Da quello che si dice sì, mi fa piacere e cercherò di impegnarmi per mantenere questo “titolo”.

Ti pesa oppure vi da una spinta in più?
Diciamo che non sto lì a farmi paranoie, continuo a fare quello che faccio al meglio, indipendentemente da quello che dicono di me.

Com’è il tuo inverno?
Mi diverto un botto a girare, soprattutto con Giacomo Kratter che adesso allena la nazionale italiana di Freestyle!

Invece la stagione scolastica?
Eh eh….Va bene.Da quando ho iniziato a girare è un po’ più difficile, è troppo difficile fare tutte e due le cose.

Sai chi è Max Perotti e soprattutto cosa è stato?
Max è il capo della Level! E’ stato uno dei più grandi snowboarder italiani e che ha fatto tanto per lo snowboard in Italia.

Se non ci fosse la neve sotto i piedi che sport faresti?
Decisamente surf! Ma non ci ho mai provato!

TI senti diverso dai ragazzi del tuo paese? Così ci dici anche di dove sei.
Non mi sento diverso. Sono bravo sulla tavola come Totti lo è col pallone. Sono di Altabadia quindi al massimo mi vanto con le mucche!!!

Sei pronto per l’estate?
Non vedo l’ora di fare un po’ di summer chilling. Dopo la stagione direi che un po’ di vacanza al mare è meritata

Come ci sei arrivato da Facciosnao? Ricordiamo un Markino “abbandonato” in autogrill?
Ma non mi hanno abbandonato! Era programmato! Stavo facendo un camp a Livigno e mi hanno proposto di andare a Les 2 Alpes da Facciosnao! I miei mi hanno accompagnato fino all’autogrill e lì mi hanno prelevato! Non conoscevo nessuno ma ho fatto in fretta a fare amicizia e adesso sono un fedele amico di Facciosnao.

Hai mai pianto perchè costretto ad andare via da Facciosnao? (Rispondi sinceramente altrimenti pubblichiamo le foto)
No, avete le foto?! La prima volta che sono stato a Facciosnao avevo 12 anni e quando sono andato via ho pianto.

facciosnao camp fiat freestyle team week 2011 marco grigis
Marco da piccolo

Due parole per descrivere Mamma Erika?
Altruista! Mi ha aiutato molto in questi anni e come una mamma mi ha anche sgridato nelle occasioni giuste!

Su Poldo non ti chiediamo nulla che è meglio.
Ma no!Se Erika è Mamma Erika, Poldo è papà!! Quindi anche lui ha il suo merito!